Archivio per giugno 2007

L’orgoglio di Baghdad

20 giugno 2007

Se è vero, come dice qualcuno, che la prima vittima della guerra è l’innocenza, questa bellissima nuova uscita di PlanetaDeAgostini (15 euro, ma ben spesi…) è un fantastico sostegno a questa tesi.

Scritta da Brian Ultimo Uomo Vaughan e (secondo me ottimamente) disegnata da Niko Henrichon, la storia va a scavare nel dibattito mai finito (immagino soprattutto in certi ambienti USA…) sulla libertà esportata con le bombe o conquistata giorno per giorno con le proprie azioni – che si riflette negli sguardi e nei comportamenti degli animali protagonisti di questa storia, ispirata ad un fatto reale: una famiglia di leoni dello zoo di Baghdad, orgoglio e simbolo della città, insieme a molti altri animali, ospiti dello zoo oppure no…

I leoni più anziani ancora ricordano la bellezza – e le difficoltà – della vita libera nella savana, mentre i più giovani conoscono solo la gabbia e i guardiani umani che gettano del cibo ogni tanto… finchè i guardiani gettano un intero mulo nella gabbia e poi scappano a gambe levate, perchè siamo nel 2003 e cominciano i bombardamenti USA sulla città…

[se non volete sapere il seguito, fermatevi qua…]

(altro…)

Annunci

La fine dei Fantastici Quattro?

19 giugno 2007

Mentre in tutto il web (e nel nostro piccolo, anche qui…) ferve il dibattito sul nuovo film dei Fantastici Quattro, il primo supergruppo tra gli eroi Marvel nelle storie che stanno uscendo ora su carta si trova in una situazione veramente difficile…

[La copertina dell’ultimo F4 – notare il vetro della foto in frantumi…]

Ne approfitto per fare un po’ il punto sulla Guerra civile che sta infuriando nell’universo Marvel: come forse saprete, lo scontro tra il gruppo di giovani eroi New Warriors (che partecipavano ad un reality show sui supereroi…) e un gruppo di criminali capeggiato dall’ “esplosivo” Nitro, ha causato la distruzione della cittadina di Stamford, teatro dello scontro, la morte di più di sessanta bambini su uno scuolabus – oltre alla morte di gran parte degli stessi New Warriors.

Da qui è partita una forte campagna per la regolamentazione dei supereroi, culminata con l’approvazione di un Atto di registrazione dei superumani: parte degli eroi, capeggiati da Iron Man, si sono detti da subito a favore della registrazione, e l’Uomo ragno ha rivelato pubblicamente la sua identità a sostegno della legge… esponendo MJ e zia May alla vendetta di tanti suoi nemici e incorrendo nelle ire funestissime di JJ Jameson, direttore del Daily Bugle.

Un gruppo di altri eroi, capeggiati da Capitan America, ha subito giudicato l’Atto una pericolosa schedatura e una limitazione delle loro libertà, quindi eroi come Luke Cage hanno spedito moglie e figlio neonato nel neutrale Canada, e sono passati in clandestinità usando una serie di vecchie basi segrete dello SHIELD, a suo tempo rivelate a Cap da Nick Fury, che è sparito pure lui…

Le due fazioni si sono incontrate al matrimonio di Pantera Nera e Tempesta, nel Wakanda, ma non c’è stato alcun ammorbidimento dello scontro – però anche grazie alla gang di quartiere in cui è cresciuto Ben Grimm / la Cosa prima di diventare un militare e poi un supereroe, i Vendicatori Segreti di Capitan America riescono ad assalire un convoglio e liberare un grosso numero di super-eroi fatti prigionieri dallo SHIELD e dal gruppo di Iron man, che sta guidando quella che è diventata una vera caccia al super-eroe non registrato.

Se adesso non volete perdervi il gusto di leggere sui fumetti quel che succede, potete anche fermarvi qui.
Se invece volete sapere tutto, compresa la sorte dei F4, continuate a leggere…

(altro…)

Fantastici Quattro, Silver Surfer… e Galactus?

15 giugno 2007

Siamo al debutto del nuovo film dei f4, che come continuo a ricordare è parte di una cascata di film dai fumetti Marvel in arrivo, che ci farà vedere anche Iron man, un altro Hulk, forse un altro Spiderman e così via.

Ho già parlato del film basandomi esclusivamente sull’esperienza del precedente, e sul primo trailer… e come alcuni di voi sanno non ne ho parlato bene: ci sono troppe cose che mi infastidiscono, che sono state inutilmente semplificate, e continuo a pensare che Jessica Alba sia bellissima ma totalmente inadatta al ruolo di Susan Storm / Donna Invisibile.

Ero comunque in debito con voi del trailer in italiano, dunque eccolo qua:

Però vorrei spendere ancora due parole su quel che più mi infastidisce di questo nuovo film Marvel.

Un film su Silver Surfer è un film su Galactus, sul suo tentativo di distruggere la Terra scongiurato dai F4 – e invece tutti i rumors dicono che Galactus non apparirà nella sua forma di gigantesco predatore di mondi, ma invece in quella di una gigantesca nuvola di robots… che nella serie Ultimates si chiama Gah Lak Tus (anche se un certo video, comparso su YouTube e subito fatto togliere dalla MGM…)

[Gah Lak Tus dalla serie Marvel Ultimates – da Wikipedia]

(altro…)

Kingdom come – Venga il tuo regno

14 giugno 2007

Alex Ross è uno dei migliori disegnatori di sempre, con il suo realismo pittorico ha creato uno stile (nei suoi capolavori come Marvels e poi Kingdom Come) che è stato più volte ripreso, ad esempio dall’ultimo disegnatore di Iron Man, Adi Granov.

Ross si è dedicato ad entrambi i “mondi” del fumetto dei super-eroi, e in questo caso parliamo della sua migliore produzione per quanto riguarda il mondo Dc Comics, questo Kingdom come scritto (non benissimo, secondo me…) da Mark Waid e uscito in Italia in varie edizioni: io ho quella economica uscita nella “serie Oro” di Repubblica, ma se non sbaglio esiste da poco anche una edizione absolute di PlanetaDeAgostini, speriamo senza i soliti problemi di ri-traduzione ecc.

La storia è ampiamente debitrice a Watchmen (e infatti quella scritta sul muro a un certo punto… 😉 ) e vede i super-eroi come una specie di divinità di oggi, seguendo un’idea utilizzata tra gli altri da Gaiman. Probabilmente non è un caso quindi, che il racconto si apra con Wesley Doods, il Sandman originale (ossia l’uomo che, nella monumentale opera di Gaiman, ha potuto utilizzare la sabbia dei sogni di Morfeo, mentre il Signore dei sogni era imprigionato in Inghilterra…), che in punto di morte è ossessionato da visioni apocalittiche che turbano anche il suo unico amico rimasto, il pastore Norman McCay, finchè viene visitato dallo Spettro. Lo Spettro è un vecchissimo personaggio DC (come Sandman del resto…) che qui riappare in una versione depotenziata, incapace di giudicare da solo su una catastrofe imminente e bisognoso dell’aiuto di un umano per avere una visione obiettiva delle cose.

E così, in una specie di Canto di Natale Catastrofico, lo Spettro accompagna un invisibile Norman McCay a testimoniare ai passaggi topici di ciò che sta accadendo:

[se non volete sapere come va avanti la storia… fermatevi qua!]

(altro…)

Come la settimana enigmistica…

12 giugno 2007

Uno dei segnali che stai facendo un buon lavoro in rete, è che cominciano a copiarti…

Ho appena scovato un blog su libero.it che riporta pari pari o quasi, il mio post sull’Altro che è tra i più letti di Mondo a Fumetti in questo periodo. Il baldo autore Peppino fa una leggera modifica al titolo, toglie i riferimenti ai commenti di questo blog, e poi copia tutto il resto, immagini comprese!

Forse per noncuranza gli resta però un link ad un altro mio post su Sandman, e così l’ho scovato – magari ce ne sono stati pure altri, a fare copia&incolla, ma sono semplicemente stati più attenti…

A lui dico, come ho già scritto nei commenti sul suo blog: Caro Peppino, forse era più corretto citare la fonte, non trovi? Quel link alla licenza CreativeCommons di questo blog, che sta in homepage, non è lì per bellezza!

A tutti gli altri invece ridendo dico che potrò vantarmi in modo incommensurabile, scrivendo come sulla settimana enigmistica: Mondo a Fumetti, il blog che vanta innumerevoli (?) tentativi di imitazione… 😀

PS (per Peppino!) : guarda che ho appena pubblicato anche il post sulle storie d’amore dell’Uomo ragno, a cui accennavo all’inizio del post sull’Altro… occhio ai link quando incolli però!  😉

Spider man blue

11 giugno 2007

Vi ho promesso qualche tempo fa che avrei dedicato un post a raddrizzare il racconto delle storie d’amore dell’Uomo ragno, malamente aggrovigliate dai film, soprattutto da Spiderman 3.

E’ una questione di rispetto, con l’amore non si scherza. Soprattutto con l’amore dell’Uomo ragno, che è stato tra i primi nella storia dei fumetti ad averlo, un amore. E a vederselo portar via, per colpa della vita che si era scelto.

(altro…)

Marvel 1602

11 giugno 2007

Prendete Neil Gaiman, uno dei più grandi scrittori di fumetti del mondo. Mettete nelle sue mani tutti i personaggi del mondo Marvel. Cosa succederà?

1602 è una miniserie Marvel, già pubblicata in Italia a partire dal 2004 da PaniniComics, in 2+1 volumi (2 scritti da Gaiman, il terzo da Greg Pak con la sua consulenza…) che nel classico solco dei what if..? della Casa delle Idee, risponde a questa domanda: cosa sarebbe successo se gli eroi Marvel fossero stati presenti durante la prima colonizzazione europea del Nord America?

[Due di questi tre sono famosi personaggi Marvel… li riconoscete?]

(altro…)