Eseguire programma – Iron man ha un bug…?

Dopo essersi volontariamente esposto ad Extremis, una variante del siero del supersoldato ulteriormente modificata da lui, che gli consente di interfacciarsi con l’armatura direttamente e a livello fisico, Tony Stark / Iron man è diventato uno dei personaggi più potenti del mondo Marvel… un cyborg che legge col pensiero tutte le reti di comunicazione del mondo, controlla la sua super armatura come una parte di sè, oltre ad essere ancora uno dei maggiori supermiliardari e progettisti di armi del pianeta, e il padrone di casa dei Nuovi Vendicatori, che hanno la sede nella sua Stark Tower.

Ce n’è sicuramente di che montarsi la testa… e infatti la vicenda di Civil War lo dimostra sempre di più – ma tra l’assunzione di Extremis e il supporto di Iron man all’Atto di Registrazione che avvia la guerra civile tra i super-eroi Marvel mancava un pezzo. Eccolo qua: si tratta della mini serie “Eseguire programma”, scritta in sei episodi dal nuovo sceneggiatore dell’uomo di ferro, Charlie Knauf, e raccolta per l’Italia in due albi, di cui il primo è appena uscito.

[Iron man e I vendicatori n. 86: Eseguire Programma]

Dopo l’esposizione ad Extremis, Tony Stark è decisamente cambiato… e pian piano i Vendicatori se ne stanno rendendo conto; la dimostrazione più evidente viene data da Iron man stesso, che per catturare più agevolmente il suo storico avversario Dinamo Cremisi, lo… uccide temporaneamente grazie alle tecnologie della sua armatura, e poi lo rianima, su richiesta di un incredulo Capitan America.

Il malcontento comincia a covare nei ranghi dei Vendicatori, ma è lo stesso Cap a invitare un arrabbiatissimo Luke Cage a tacere, perchè adesso Iron man… “può sentire ogni parola che dici”, anche se è già volato via.

Anche lo SHIELD, il super-servizio segreto in questa fase ancora comandato da Nick Fury, si è reso conto che Iron man ha qualcosa che non va, e cerca di tenerlo sotto controllo: inoltre c’è in corso una indagine sulla morte di un trafficante di armi sotto osservazione, e sembra che Iron man sia stato visto sulla scena del delitto…

E’ lo stesso Fury a prendere di petto Iron man, alla vigilia di un summit internazionale per trattative di pace nei Paesi arabi, che sarà ospitato dalle Industrie Stark, chiedendogli degli effetti di Extremis e dei piani segreti “Argonauta” su cui Tony Stark sta investendo miliardi – e ottenendo solo bugie come risposta.

Ma nessuno si accorge del giovane hacker che, collegando uno strano attrezzo coperto di ideogrammi al suo portatile, esegue di volta in volta uno strano programma su una lista di nomi che coincidono con quelli dei sorvegliati speciali SHIELD…

[Il misterioso hacker esegue il programma per la prima volta…]

In realtà, la preoccupazione di Fury è il fatto che il moderatore del summit di pace sarà l’ex talebano Karim Najeeb, responsabile della morte di Ho Yinsen, l’uomo che salvò la vita a un Tony Stark ferito con una scheggia metallica a pochi millimetri dal cuore, costruendo l’apparecchiatura magnetica in grado di bloccarla – che diventò poi il cuore dell’armatura di Iron man.

In preda a questi pensieri, Iron man interviene ancora una volta con esagerata violenza per sventare l’evasione del supercriminale Graviton – e quando Cap prova a criticare il suo comportamento, Iron man ci mette un attimo ad afferrarlo per la gola e ad alzarlo da terra…

In questa situazione tesa, “qualcosa” compatibile con gli armamenti di Iron man affetta in due un aereo che trasporta un altro dei trafficanti d’armi tenuti d’occhio dallo SHIELD, mentre telecamere nascoste registrano l’intervento di Iron man nell’uccisione di un terzo trafficante…

Ce n’è a sufficienza perchè Nick Fury possa incriminare Toy Stark e farlo arrestare… e incarcerare in un carcere vecchio stile, pietra e lucchetti, dove i suoi poteri di cyborg non lo possono aiutare. Ovviamente il misterioso hacker ha eseguito il suo programma in occasione dell’eliminazione dei trafficanti, e quando lo esegue ancora una volta, l’armatura si anima, libera Tony Stark e lo porta… in Medio oriente, a fare strage di guerriglieri e ad uccidere altri due dei trafficanti sorvegliati speciali!

Tony Stark si rende finalmente conto che Iron man non è affatto sotto il suo esclusivo controllo, e scappa terrorizzato rifugiandosi dal suo vecchio insegnante – guru Sal Kennedy (già visto in Extremis). Insieme fanno evadere Maya Hansen, creatrice di Extremis, per capire se il problema dipenda dai suoi effetti… e scoprono invece che Stark ha una specie di centralina di controllo impiantata chissà come nel cervello! Si tratta di capire come risolvere il tutto, ma intanto Nick Fury…

ha mandato Sentry a ricatturare Iron man!

Explore posts in the same categories: civilwar, comics, extremis, fumetti, ironman, marvel

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: