Kingdom come – Venga il tuo regno

Alex Ross è uno dei migliori disegnatori di sempre, con il suo realismo pittorico ha creato uno stile (nei suoi capolavori come Marvels e poi Kingdom Come) che è stato più volte ripreso, ad esempio dall’ultimo disegnatore di Iron Man, Adi Granov.

Ross si è dedicato ad entrambi i “mondi” del fumetto dei super-eroi, e in questo caso parliamo della sua migliore produzione per quanto riguarda il mondo Dc Comics, questo Kingdom come scritto (non benissimo, secondo me…) da Mark Waid e uscito in Italia in varie edizioni: io ho quella economica uscita nella “serie Oro” di Repubblica, ma se non sbaglio esiste da poco anche una edizione absolute di PlanetaDeAgostini, speriamo senza i soliti problemi di ri-traduzione ecc.

La storia è ampiamente debitrice a Watchmen (e infatti quella scritta sul muro a un certo punto…😉 ) e vede i super-eroi come una specie di divinità di oggi, seguendo un’idea utilizzata tra gli altri da Gaiman. Probabilmente non è un caso quindi, che il racconto si apra con Wesley Doods, il Sandman originale (ossia l’uomo che, nella monumentale opera di Gaiman, ha potuto utilizzare la sabbia dei sogni di Morfeo, mentre il Signore dei sogni era imprigionato in Inghilterra…), che in punto di morte è ossessionato da visioni apocalittiche che turbano anche il suo unico amico rimasto, il pastore Norman McCay, finchè viene visitato dallo Spettro. Lo Spettro è un vecchissimo personaggio DC (come Sandman del resto…) che qui riappare in una versione depotenziata, incapace di giudicare da solo su una catastrofe imminente e bisognoso dell’aiuto di un umano per avere una visione obiettiva delle cose.

E così, in una specie di Canto di Natale Catastrofico, lo Spettro accompagna un invisibile Norman McCay a testimoniare ai passaggi topici di ciò che sta accadendo:

[se non volete sapere come va avanti la storia… fermatevi qua!]

Joker ha ucciso mezza redazione del Planet tra cui Jimmy Olsen e Lois Lane – catturato, viene giustiziato dal nuovo supereroe Magog che in questo modo diventa beniamino dei cittadini di Metropolis che voltano le spalle a Superman, che aveva voluto rispettare la legge e non vendicarsi, nonostante ne avesse ogni motivo.

Dopo questo fatto, Superman si ritira a vita privata nella sua vecchia fattoria, seguito da molti dei vecchi eroi della Justice League -mentre i nuovi eroi, Magog in testa, dilagano e con loro dilaga violenza e distruzione, che seminano a piene mani senza curarsi minimamente dei civili coinvolti nelle loro sanguinose battaglie. Uccisi tutti i supercriminali, gli eroi cominciano a farsi la guerra tra loro per passare il tempo…

Solo un pugno di supereroi, tra cui Hawkman, Flash e il vecchio Batman, continuano la loro lotta contro il crimine, con metodi ormai fuorilegge; quando però, durante l’ennesima battaglia tra superesseri, Magog provoca una catastrofe nucleare che distrugge l’intero Kansas, Wonder Woman prova ancora a convincere Superman a ritornare, e questa volta ce la fa…

Ricostituita la Justice League, Superman guida una azione di contenimento verso tutti i nuovi super esseri, che possono scegliere se aderire alla JLA comportandosi rettamente, oppure finire nel Gulag, una gigantesca super-prigione costruita sui terreni radioattivi del Kansas. Wonder Woman spinge Superman ad agire sempre più duramente, ma si scopre che lo fa per riconquistare la corona di Paradise Island, dove è stata detronizzata dalle Amazzoni per aver fallito il suo compito di portare pace sulla Terra…

In questo scenario già complicato, ricompare Lex Luthor con una squadra di ex-super criminali in cui ha arruolato anche… Capitan Marvel, che è sotto il suo controllo psichico e costituisce l’arma segreta contro Superman:

La situazione sembra volgere al peggio, ma Batman interviene con una azione di doppio gioco a rovesciare le sorti della battaglia…

Explore posts in the same categories: autori, batman, comics, dc, fumetti, graphicnovel, ironman, ross, sandman, superman, wonderwoman

2 commenti su “Kingdom come – Venga il tuo regno”

  1. Gianlu Says:

    questo è uno dei pochi fumetti con personaggi DC che ho apprezzato, inoltre il disegno di alex ross è stupendo,ma preferisco marvels tra le due

    colgo la palla al balzo per suggerirti di scrivere più interventi su manga non solo d'”autore” come taniguchi. ma anche serie pubblicate in italia regolarmente,inoltre un giorno vorrei vedere un bell’intervento sull’eternauta

  2. michelefrost Says:

    Sono d’accordissimo col tuo giudizio… Marvels n.1 !
    E non ne abbiamo ancora parlato… buu!

    Sulle serie regolari dei manga vedrò cosa si può fare😉 anche se non sono proprio proprio nelle mie corde – mentre invece per l’Eternauta… caspita! E’ vero, come si fa a non averne parlato ancora!? Giusto, bravo bravo….😉


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: