Elektra

Elektra è un personaggio veramente particolare, e dato che la sto rileggendo molto in questi giorni, si merita finalmente un post tutto per lei.

elektra

Elektra disegnata da Greg Horn – dal sito Elektra

Creata da mr. Cavaliere Oscuro Frank Miller sulle pagine di DareDevil nel 1980, resta per molti aspetti un personaggio laterale del mondo Marvel, ma (forse per questo) uno di quelli che più frequentano quel confine tra le testate della Casa delle Idee e le serie DC comics, che da sempre hanno più spazio per gli aspetti più oscuri e adulti dei racconti a fumetti – ed infatti Elektra si può riconoscere in pieno in queste categorie: di sicuro, è la prima vera dark lady del mondo Marvel.
Elektra viene introdotta nella continuity di Devil come una compagna di università di Matt Murdock / Devil, figlia ricchissima e un po’ annoiata dell’ambasciatore greco Hugo Natchios. Fin da bambina Elektra è allieva di un maestro di arti marziali, che la addestra anche oltre il dovuto, introducendola a tecniche legate alle sette segrete ninja. Nonostante il suo addestramento, la giovane Elektra non riesce però ad evitare la morte del padre, durante un rapimento da parte di un gruppo terrorista che colpisce anche lei, e che vede il debutto di Murdock nei panni di Devil, nel tentativo fallito di sventare il rapimento.

Dopo questo trauma, Elektra lascia Murdock/Devil, raggiunge la setta ninja dei Casti, guidata dal maestro cieco Stick (che – coincidenze… – addestrerà anche Devil…) ma non viene ammessa, per il desiderio di vendetta che anima la sua sete di addestramento – e finisce nella setta avversaria, la Mano, che la trasforma in una spietata killer ninja…

La sete di vendetta che spinge Elektra però la fa ribellare anche alla Mano, condannandola ad una vita in fuga – e ad una carriera da killer su commissione.

E’ questa Elektra che vediamo anche nel film su DareDevil, assoldata dal solito Kingpin per colpire Devil – ed è così che Elektra ritrova il vecchio compagno di università e primo amore Matt Murdock… cadendo in una crisi di coscienza che le farà rifiutare di portare a termine l’incarico ricevuto da Kingpin, che per tutta risposta assolda Bullseye per ucciderla.

Questa però è solo l’origine del personaggio, divulgata recentemente dal film e anche dallo spinoff Elektra interamente dedicato a lei. E già da qui si capisce che non siamo esattamente nel solito panorama da supereroi con superproblemi a cui ci ha abituato la Marvel: la protagonista è una killer per denaro, assetata di vendetta e che non guarda in faccia a niente e a nessuno pur di raggiungere i suoi scopi.

In realtà le uscite di Elektra hanno creato negli anni un personaggio molto più dark e maledetto, una sconfitta, violenta bellissima anti-eroina che ha anticipato tutte le bad-girls del fumetto degli ultimi anni. Dopo l’abbandono del personaggio sugli albi da parte di Miller, ci sono stati vari tentativi (poco riusciti) di ricondurre Elektra nella continuity, inserendola più a fondo nel mondo Marvel e addirittura facendola per un periodo flirtare con Wolverine… l’ultima serie regolare di Elektra, scritta da Greg Rucka e uscita in Italia solo nelle raccolte 100% Marvel (dove hanno meno impatto le mitiche copertine – tra cui quelle di Greg Horn…) racconta anche di più, arrivando alle soglie di un tentativo di redenzione da parte della ninja-in-rosso…

Essendo “figlia” di Frank Miller, naturalmente Elektra ha potuto godere della scrittura di saghe e cicli memorabili incentrati su di lei. La più famosa è probabilmente Elektra: assassin scritta da Miller e disegnata dal mostro sacro Bill Sienkiewicz:

Con una tecnica allucinante, Sienkiewitcz disegna (e Miller racconta…) una storia intricatissima, in cui mentre viene data la caccia ad Elektra, lei stessa sta cercando di impedire alla Mano di giungere alla presidenza degli USA, avendo scoperto che sono proprio i suoi ex-compagni a controllare il candidato più “papabile” nelle vicine elezioni…

Un’altra, da poco tornata in circolazione, è completamente opera di Miller che la scrive e la disegna (aiutato nella colorazione dei disegni dalla sua compagna Lynn Varley): si chiama Elektra vive ancora.

Le magie ninja della Mano hanno resuscitato Elektra uccisa da Bullseye, nel tentativo (ancora fallito) di portarla dalla parte della setta. Un sogno ricorrente chiama Murdock / Devil alla battaglia contro i ninja in difesa di una Elektra che in realtà ha ben poco bisogno di aiuto…

Ultim’ora:

su Thor 105, nella prima parte della storia Rivoluzione scritta da Bendis, Maya Lopez – ossia l’eroe samurai Ronin – viene affrontata (e sconfitta…) da una Elektra fredda e spietata, ma soprattutto… definitivamente a capo della Mano. Poi entrano in gioco i Nuovi vendicatori (ossia la formazione clandestina formata da Cap durante Civil War), con tanto di fronteggiamento tra Luke Cage ed Elektra, e la figura di Murdock / Devil che aleggia in tutto l’episodio senza comparire…
Forse siamo ad un ritorno della ninja-in-rosso? Adesso che il suo assassino Bullseye è diventato uno dei “buoni” Thunderbolts, troveremo Elektra definitivamente dedita al lato oscuro? Come va detto in questi casi, ai posteri…😉

Explore posts in the same categories: autori, batman, civilwar, comics, dc, devil, fumetti, graphicnovel, marvel, miller, sienkiewitcz

4 commenti su “Elektra”

  1. abel Says:

    adoro Elektra e tutte le sue storie.il problema e che è diventato per molti autori troppo complicato scrivere storie per lei in modo non banale

  2. michelefrost Says:

    C’è un ultim’ora (anzi adesso integro il post..) con la riapparizione di Elektra in una storia dei Vendicatori post-Civil war scritta da Bendis… possiamo provare a sperare?😉


  3. […] Waters e Bill Sienkiewicz Mentre giravo per la rete alla ricerca di immagini per il post su Elektra, sul sito di Bill Sienkiewicz ho fatto una scoperta (per me!) sensazionale, che mi fa vergognare di […]


  4. […] più moderna Lisbeth Salander. Ma a sua volta Molly attinge a piene mani dal mondo del fumetto,  Elektra Assassin, su […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: