Archivio per giugno 2008

Dalla Birmania

14 giugno 2008

Non sono io ad essere in Birmania (dovrei dire “magari”? Mah… non ne sono così sicuro), ma è il nostro viaggiatore a fumetti preferito, Guy Delisle, che questa volta ci racconta il Myanmar salito tristemente agli onori (?) della cronaca per la repressione cruenta delle proteste contro la dittatura guidate dai monaci buddisti… e poi di nuovo scomparso dai media, mentre sicuramente la repressione continua come e più di prima.

Delisle stavolta non è stato inviato in Birmania alla ricerca di manodopera “globalizzata” per il suo editore, come succedeva nei suoi precedenti reportage da Shenzen e da Pyongyang, ma molto più semplicemente ci è andato al seguito della moglie che lavora per Medici senza frontiere, col compito di prendersi cura del loro bambino piccolo mentre lei era impegnata nelle missioni mediche.

In ogni caso, la tentazione è irresistibile e il nostro canadese racconta la pesantissima dittatura birmana, le piccole, infrangibili resistenze umane nascoste nelle pieghe delle città, la segregazione di Aung San Suu Kii, la vita delle famiglie dei diplomatici occidentali scandita in ogni caso da feste e ricevimenti, e le tante cose che al netto di ogni situazione geo-politica non cambiano mai e fanno l’umanità quella che è: amicizia, dedizione, rispetto… e l’effetto speciale di portarsi in giro un bambino nella culla.

Come sempre io applaudo al lavoro di Guy Delisle, sia per come realizza testi e disegni, sia perchè riesce a farci vedere e sentire parti del mondo che ci sarebbe gran bisogno (per noi e soprattutto per loro) di avere molto più presenti… bravo, bravo.