Spider man: un nuovo giorno

Da un po’ non parliamo del nostro amichevole Arrampicamuri di quartiere;  l’abbiamo lasciato con… gli ac-dc in sottofondo, “back in black” e con una fila di nemici desiderosi di andarlo a prendere a casa, adesso che si conosceva la sua identità.

Chi ci ha messo più impegno è stato Kingpin, che direttamente da dentro il carcere ha organizzato tutto, fino ad assoldare un cecchino, ma al momento dello sparo il senso di ragno si è fatto vivo e quindi la pallottola ha colpito… la zia May!?

Ora, se siete latitante, in clandestinità e senza un soldo (da sempre) come Peter Parker… cosa fate per salvare la vostra adorata zia in fin di vita? Potete leggere le risposte nell’arco narrativo di Back in black, appena concluso con alcuni passaggi veramente interessanti, come lo scazzo furibondo tra Peter e Tony Stark (…finalmente!) o la manica di botte data da Peter a Kingpin davanti a tutti i detenuti del supercarcere dove il signore del crimine sta trascorrendo una dorata prigionia.

spidey vs kingpin

Oppure, se volete, potete continuare – ma poi non dite che vi ho rovinato la sorpresa…

Che succede nella vita di Peter Parker insomma? Salti mortali e documenti falsi per far ricoverare May in ospedale, con MJ che le sta al capezzale giorno e notte – smania di vendetta contro Kingpin e tutti gli altri, che gli fa (finalmente!?) menare le mani – e poi… quando i poliziotti arrivano per indagare su un ricovero per ferite d’arma da fuoco non denunciato, Peter passa il confine: aggredisce i poliziotti, ruba un’ambulanza e porta May in un altro ospedale. E poi, naturalmente, va in crisi per quel che ha fatto.

Cosa lo salva?

Solo un medico del pronto soccorso, a cui l’Uomo Ragno aveva tempo fa salvato una parente, e che per questo motivo, dopo averlo riconosciuto, lo conforta e decide di coprire la vicenda finchè può…

Intanto Peter va a battere cassa da Stark, con incluso scazzo come dicevamo – tanto che Stark manda Jarvis, maggiordomo di casa e per un periodo… interessato a May, a saldare almeno i conti dell’ospedale. Poi prova, con il dottor Strange, a vedere se c’è qualcosa che si possa fare su “altri piani” per salvare May… ma il verdetto non cambia: May è condannata e le resta pochissimo da vivere.

fine

Dunque che succede? Succede che… il diavolo ci mette la coda: appare Mefisto, e dopo aver mostrato a Peter una serie di (tristissimi…) se-stessi alternativi che non avevano ottenuto i poteri del ragno, e addirittura una sua possibile futura figlia avuta da MJ, propone lo scambio: sistemiamo zia May e riportiamo tutto come era prima, in cambio del… matrimonio tra Peter e Mj!!!

E’ davvero la fine di un’epoca… Peter si confida con MJ, i due si abbracciano, discutono e piangono fino all’ora X e poi… accettano, dopo che MJ ha detto qualcosa nell’orecchio di Mefisto.

E così, girando pagina, Peter Parker si ritrova sul divano di casa di zia May, che arriva con la colazione a ricordargli che è atteso alla festa per il ritorno a casa dall’Europa di Harry Osbourn…

Quando la notizia era uscita, diversi mesi fa, in piena Civil War, in pochi ci avevano fatto caso davvero – ma l’ennesimo (e ultimo, a quanto pare) lavoro di JMS aka “Stracchino” Straczynski sul Ragno (prima del passaggio a Thor dello sceneggiatore più visionario e discusso di casa Marvel)  ha un impatto profondissimo sul mio personaggio preferito: intanto, lo rende ancora un giovane “perdigiorno” precario e single… ossia perfettamente in linea con tanti nuovi giovani lettori, conquistati dai film di Raimi – ma molto più lontano dalla condizione mia e di tanti altri lettori… stagionati😉 che con il Ragno ci sono cresciuti, e per cui era perfettamente naturale vederlo accoppiato, sposato, stabilizzato a fare l’isegnante ecc ecc — e poi cancella venti anni di storie, tra cui alcune perle come Uomo Ragno: Blu, e naturalmente tutta l’epopea dello smascheramento dentro a Civil War.

Tra l’altro, da questo numero la testata cambia e diventa (come nei film, e come in tutto il mondo, ci dicono… mbè?!) “Spider man”... e quelli come me che dagli anni dei fumetti Corno continuano a chiamare il personaggio col suo nome, Uomo Ragno, hanno un nuovo motivo per farsi delle domande.

A proposito… chi è questa nuova super-eroina?😉

Explore posts in the same categories: autori, black, civilwar, comics, fumetti, ironman, marvel, spiderman, Straczynski

Tag: , , , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

6 commenti su “Spider man: un nuovo giorno”

  1. Ferruccio Says:

    Devo dire che questi sono colpi di scena che emozionano. L’idea è fantastica a mio avviso. Questo sviluppo mi riporta alle splendide storie degli anni ’80 dove l’Uomo Ragno (non lo chiamerò mai Spider-man, perchè anche io sono cresciuto col nome in italiano) era un precario col problema di amalgamare le due vite (Peter e Tessiragnatele) senza mai riuscirci. Devo dire che, anche se non sono più lettore dell’Uomo Ragno dai tempi del Ragno Scarlatto, anche io ero abituato a vederlo come il classico trentenne sistemato, come vuole il cilo della vita, come è più o meno per tutti noi da una certa età in poi, chi più chi meno. Adesso torna ad essere uno spiantato sicuramente irrequieto in lotta con la sua doppia vita segreta, mi sembra così di riappropriarmi del vecchio personaggio che fu (almeno fino a vent’anni fa).
    Peccato per i 20 anni di Continuity che vanno a farsi… Magari fra i fatti che vengono annullati, per caso c’è la morte di Gwen? Ci spero, ma le vignette con Super MJ mi fanno capire che fra breve Peter si rimeterà con la rossa e formeranno una coppia di super eroi stavolta. Comunque bravo “Stracchino” bella pensata!!!

  2. Luciano Says:

    A me, questi colpi di scena, non sono piaciuti per niente. Alla Marvel è tanto che volevano far tornare l’Uomo Ragno single e visto che il divorzio, ( ipocriti !! ) è fuori discussione sono ricorsi al sistema più semplice e scontato ( annulliamo tutto! ). Le ultime storie secondo me, erano abbastanza interessanti e con molti spunti narrativi ( a volerli sfruttare ) e poi speravo che finalmente, fosse la volta buona per la vecchia zia May ( uno dei personaggi più odiosi dell’universo Marvel, secondo me ).
    Invece, per puri scopi commerciali e forse carenza di idee, si torna indietro di vent’anni.
    In Italia per lo stesso motivo l’Uomo Ragno ( io lo leggo dall’epoca Corno, e questo mi data terribilmente ) diventa Spider-Man.

  3. Ferruccio Says:

    Un saluto a Luciano. Se posso dirti la mia, la Marvel è almeno un decennio che ha finito le buone idee ( ti ricordi l’universo reborn o l’universo ultimate, dimmi se questi non sono delle cadute di stile). Ti do ragione quando dici che la cancellazione degli ultimi 20 anni è pura commercialità (l’ha detta giusta il master di questo blog, affermando che spidey si sta mettendo in linea col suo alter-ego di celluloide), ma forse da questo qualcosa di buono può uscire.
    D’altronde andando avanti le storie non potevano che essere banali e insipide, forse la soluzione può essere nel tornare indietro.
    Come dissi in un vecchio post, dopo 40 anni un personaggio si esaurisce, quindi o la Marvel prende il coraggio a due mani, recupera la dimensione temporale nelle sue testate, e fa ritirare i supereroi classici (siccome ormai tutti 40/50enni) ed avanti con una nuova generazione, oppure questo è il massimo che può fare per rinverdire, cioè rimischiare le carte con tagli alla continuity. Non sono un lettore di Manga, ma una cosa gliela dovo concedere ai nipponici, loro fanno testate che si concludono, così facendo sanno sempre quando devono chiudere un ciclo e non devono rattoppare la continuity.


  4. […] inizia a svelare in edicola la sua nuova vicenda, successiva al molto discutibile reset del “Nuovo Giorno” di qualche numero fa – a sua volta collegato pare proprio all’esigenza di riallinearsi alle […]

  5. mark renton Says:

    questo colpo di scena mi lascia di sasso. fatemi capire, ora nessuno al mondo sa più la sua vera identità? risulta quindi che l’uomo ragno è un fuorilegge ma nessuno sa chi sia veramente compreso tony stark e i nuovi vendicatori?
    ma perchè ce l’hanno tanto con questo personaggio non l’ho mai capito e non lo capirò mai…

  6. michelefrost Says:

    Esattamente come dici tu: Uomo Ragno fuorilegge in quanto non registrato come super-eroe “con la patente” (in buona compagnia, peraltro, di tutto il gruppo dei Vendicatori segreti, degli X-Men ecc ecc) e smascheramento di Civil war cancellato dalla memoria del pianeta…

    Perchè ce l’hanno con lui? Perchè è il supereroe più conosciuto e amato, perchè è un simbolo, perchè devono vendere i gadgets dei film di Raimi ai ragazzini, perchè…
    Perchè?!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: