Archive for the ‘film’ category

Thor e Capitan America: si va al cinema

23 febbraio 2011

E’ da tantissimo che non aggiorno questo blog.
Però lo so che ci siete, e vi ringrazio tutti.

Oggi un’eccezione devo farla, perchè ho appena visto questo:

(altro…)

Annunci

Vecchio Logan

29 giugno 2009

Nonostante il film su Wolverine non mi abbia entusiasmato, Logan resta uno dei miei personaggi preferiti – quindi ogni occasione è buona per parlarne.

Nell’articolo di cui sopra si parlava di due recenti ri-pubblicazioni legate all’ X-man con gli artigli di adamantio, ma adesso io vorrei parlare di una miniserie che sta uscendo sulla testata regolare Wolverine in Italia, e si chiama Vecchio Logan. Gli autori sono Millar e McNiven, ossia… i signori Civil War, per capirci – quindi c’è caso che ne esca fuori qualcosa di interessante, anche se a quanto pare la pubblicazione procede a rilento anche negli USA e quindi speriamo di non vedere le uscite italiane interrompersi per mesi, in attesa delle novità americane.

In sostanza, il punto di partenza è questo:

gli eroi hanno perso, il male ha vinto.
In un futuro da feudalesimo lo-tech,  da MadMax (o da Ken il guerriero, se preferite :D) , un vecchio Logan si è ritirato a vita privata, non esercita più il suo super-ruolo e anzi sembra anzi star progressivamente perdendo il suo fattore rigenerante – fatto sta che Logan fa il padre di famiglia, e deve pagare il pizzo, come tutti, ai boss della zona, che sono della famiglia Banner, discendenti di Hulk.

Quando non riesce a pagare, e riceve pesanti minacce per sè e per la famiglia, per un attimo sogna di tirar fuori gli artigli ancora una volta…


(altro…)

Spider man : il regno

25 giugno 2009

Con tutti gli sforzi fatti dalla Marvel per riallineare l’Uomo ragno al personaggio giovane e giovanile dei film, questa graphic novel di Kaare Andrews arriva come una benedizione per tutti quelli (come noi!!!) che continuano a fare il tifo per una continuity di decenni, cancellata con un colpo di spugna.

La miniserie, quattro uscite, raccolte non nella formula nera-cartonata-uguale-all’originale-MarvelKnights (come è stato fatto invece per una bellissima mini su Wolverine.. di cui bisognerà parlare un po’ di più di quanto abbiamo fatto), ma nei più consueti 100% Marvel, è stata giustamente paragonata al Cavaliere oscuro di Miller (di cui ricorda a tratti anche i disegni e le atmosfere…) al momento dell’uscita negli USA, nel 2006. Io ci aggiungerei anche un pizzico di V for Vendetta, tanto per farvi capire che è una storia bellissima e che merita sicuramente.

(altro…)

Wolverine in arrivo

8 aprile 2009

Annunciato per il 6 maggio (se non sbaglio) e pubblicizzato come il quarto della serie X-men, sta per arrivare il nuovo marvel-film, stavolta su Wolverine:

Sapete com’è, sono appena usciti anche un paio di titoli che riprendono storie epiche dello stesso (amatissimo) personaggio, e la serie ufficiale di Wolverine, pubblicata anche in Italia, sta piazzando colpi che raccontano altri aspetti delle buissime origini dei poteri di Logan.

(altro…)

oops they did it again….

2 aprile 2009

E’ bello vedere che la gente apprezza il mio lavoro, lo legge e lo commenta. Del resto i numeri di questo blog sono una bella dimostrazione di stima.

Meno bello vedere che dopo il rimando ad un nuovo blog nei commenti di questo,  in un primo momento il nuovo ha linkato il mio post sul fumetto Watchmen (insieme ad altri…) in una pagina di scansioni delle tavole, ma poi qualcuno ha deciso direttamente di fare un copia e incolla di ampie parti del testo scritto da me, senza naturalmente citare la fonte, e inserirlo nella pagina.

Ma io dico, che ti costa mantere il link?
Scrivere “tratto da…”?

Sei pari pari come quello che aveva copiato il post sull’Uomo ragno, a cui ho già detto cosa penso.

Va beh, va beh…
Ti manderò Rorshach. 🙂

le saghe del Corriere

23 marzo 2009

Era inevitabile che dopo il lungo attacco di Repubblica, con i suoi classici del fumetto di cui tante volte abbiamo parlato in questo blog, il Corriere non potesse restare immune al fascino dei fumetti…

Arriva oggi la risposta, ed è una interessante iniziativa: si tratta di ri-pubblicare le più importanti saghe del mondo Marvel (ma poi si parla semplicemente “dei supereroi”: chissà cosa diranno a casa DC – PlanetaDeAgostini…) con uscite periodiche. Comincia Civil War, e subito dopo c’è la morte di Capitan America – insomma il piano dell’opera fa ben sperare, promettendo di diffondere le ultime importanti vicende degli eroi Marvel e facendo così chiarezza sul fatto che non si tratta di storielle per ragazzini (come quasi sempre è sembrato nei marvel-films…) ma di vicende che toccano temi anche importanti e molto seri, tra cui quelli soliti e mai risolti, come il Quis custodiet custodes / who watches the watchmen, scritto sui muri dell’omonimo fumetto e del recentissimo (bel) film.

Nel piano delle uscite del Corriere ci sono anche alcune saghe un po’ più vecchie (come le Guerre segrete) o che non abbiamo seguito appieno (come World War Hulk), quindi terremo d’occhio l’edicola oltre che la fumetteria nelle prossime settimane. Ah cosa non facciamo per voi…

…e per leggere qualche buon fumetto! 😀

Watchmen!

18 marzo 2009

Sono andato a vedere Watchmen qualche giorno fa…
e sono entusiasta!

Devo dire che si tratta di una realizzazione per una volta assolutamente fedele al fumetto (tranne un paio di tagli di personaggi ed episodi secondari, che però non tolgono davvero quasi niente alla vicenda), che guadagna tantissimo dalle musiche, e dalla ottima idea di tenere, in quel 1985 alternativo e negli anni precedenti, le musiche vere dei “nostri” anni 60, 70 e 80… così che sui titoli di testa possiamo vedere il nascere e il crescere delle “maschere”, ossia la creazione del gruppo dei Minutemen e la loro rinascita come Watchmen, sottolineati da una Times they are a-changing che mette i brividi, anche pensando a quel che succederà…

Anche il casting, devo dire, è riuscito a trovare facce incredibilmente simili ai disegni di Gibbons, e senza attori di fama mondiale riesce a mantenere credibilità e suspence alla storia di Moore – il film è lunghissimo ma scorre via senza intoppi e senza rallentamenti, fino alla fine.

Dato che, se non ho capito male, il regista è lo stesso di 300, devo pensare che la differenza la faccia l’assenza in questa operazione del Frank Miller di turno – da cui discende una considerazione spontanea: Miller, torna a fare i fumetti e lascia fare il cinema a chi è capace!!!

Per una volta le mie paure sono state malriposte, quindi gaudeamus e… tutti a vedere Watchmen – ma il fumetto leggetelo in ogni caso, possibilmente prima di andare al cinema, come diciamo sempre!