Archive for the ‘hulk’ category

Vecchio Logan

29 giugno 2009

Nonostante il film su Wolverine non mi abbia entusiasmato, Logan resta uno dei miei personaggi preferiti – quindi ogni occasione è buona per parlarne.

Nell’articolo di cui sopra si parlava di due recenti ri-pubblicazioni legate all’ X-man con gli artigli di adamantio, ma adesso io vorrei parlare di una miniserie che sta uscendo sulla testata regolare Wolverine in Italia, e si chiama Vecchio Logan. Gli autori sono Millar e McNiven, ossia… i signori Civil War, per capirci – quindi c’è caso che ne esca fuori qualcosa di interessante, anche se a quanto pare la pubblicazione procede a rilento anche negli USA e quindi speriamo di non vedere le uscite italiane interrompersi per mesi, in attesa delle novità americane.

In sostanza, il punto di partenza è questo:

gli eroi hanno perso, il male ha vinto.
In un futuro da feudalesimo lo-tech,  da MadMax (o da Ken il guerriero, se preferite :D) , un vecchio Logan si è ritirato a vita privata, non esercita più il suo super-ruolo e anzi sembra anzi star progressivamente perdendo il suo fattore rigenerante – fatto sta che Logan fa il padre di famiglia, e deve pagare il pizzo, come tutti, ai boss della zona, che sono della famiglia Banner, discendenti di Hulk.

Quando non riesce a pagare, e riceve pesanti minacce per sè e per la famiglia, per un attimo sogna di tirar fuori gli artigli ancora una volta…


(altro…)

Annunci

secret invasion – di chi ti fidi?

26 gennaio 2009

Sta per cominciare, con questo slogan ricorrente su tutti gli ultimi albi marvel, l’annunciato crossover del 2009 della Casa delle Idee. Si tratta di una invasione degli ultracorpi nel mondo dei superumani, condotta dai soliti alieni muta-forma Skrull, nemici giurati dei Fq, per dirne una, che evidentemente hanno scoperto come rendere la loro trasformazione invisibile sia ai sensi potenziati di Devil e Wolverine, sia alla telepatia di Xavier e di Emma Frost (com’è l’emoticon del cuore!?), sia ai super sensori di Iron man… perchè  l’infiltrazione in realtà è già cominciata, ed è già stata scoperta in precedenza:

(altro…)

Kenneth Branagh e Thor… in Africa

10 novembre 2008

Come abbiamo già detto varie volte, sono in arrivo nei prossimi mesi e anni, carriolate di film tratti dai fumetti e in particolare dai fumetti Marvel: dopo Iron Man 2 arriverà Spiderman 4 e poi Il primo Vendicatore: Capitan America, seguito dalla supermega-reunion dei Vendicatori nel 2011. Da qualche parte ci dovrebbe essere anche un nuovo Hulk – e lì in mezzo c’è spazio per un film anche su Thor.

Di cui si conosce solo il regista, ma è già sufficiente per farmi sperare l’insperabile…

Thor sarà diretto da Kenneth Branagh.

(altro…)

incredibile… hulk!

3 luglio 2008

Alla fine ci sono andato.

Ho appena visto l’incredibile Hulk, e devo dire che non ne sono uscito così male.
Certo è un film praticamente senza dialoghi, e il nostro golia verde è comunque un pupazzone gommoso che gli effetti speciali non riescono a rendere come si deve, l’Abominio è molto meno abominevole di quanto doveva essere… e voglio proprio vedere come ripescheranno Mr. Blue aka il dott. Samuel Sterns aka “the Leader”…

[effetti futuri della contaminazione gamma su mr. Blue aka Samuel Sterns… ricordate il siero che ha infettato la sua testa ferita durante l’esperimento che ha creato l’Abominio…?]

(altro…)

…è THORnato!

10 maggio 2008

Insieme all’Uomo ragno, agli Xmen e (a tratti) Hulk, è il personaggio Marvel che da ragazzino mi ha più profondamente e irrimediabilmente legato ai fumetti… e adesso è tornato!

Ho appena recuperato in fumetteria il tanto atteso ritorno del Dio del tuono, opera dell’esperto in resurrezioni marvel JMS aka mr. “Stracchino” Straczynski (rileggetevi i post sull’Altro…) – e funziona!

(altro…)

La continuity nei marvel-films: Ironman e Hulk

24 gennaio 2008

Ogni tanto, torniamo a parlare della cascata di Marvel-films iniziata qualche anno fa e che non accenna a fermarsi.

Come saprete in tanti, è quasi pronto ormai il prossimo Marvel-film, dedicato a Iron man, che dopo Civil War è diventato un personaggio centrale nell’universo Marvel (anche se il film dovrebbe semplicemente occuparsi delle sue origini, come sempre ri-attualizzate). Abbiamo anche annunciato che uno dei personaggi destinati ad avere un impatto significativo nei prossimi mesi sulle uscite Marvel italiane sarà il (finora dimenticato..?) incredibile Hulk, che vanta già un (pessimo!) Marvel film datato 2003, i cui due aspetti migliori sono le apparizioni iniziali, subito dopo i titoli di testa, del sorridente inventore del personaggio, Stan Lee, e della sua più famosa incarnazione, Lou Ferrigno, che lo ha impersonato nella famosa serie tv degli anni 80:

[Stan Lee e Lou Ferrigno, nei primi istanti del film su Hulk uscito nel 2003]

Forse per ovviare al pessimo ultimo film sul Golia verde, ce n’è in preparazione un altro, che dovrebbe ricostruire più filologicamente le origini del personaggio a partire dall’incidente nucleare nel deserto e alla trasformazione del dottor Banner in Hulk – che comunque sarà verde, e non grigio come è stato Hulk nelle sue prime storie. Ed è qui che scatta la notizia.

(altro…)

Ancora su Civil War… effetti collaterali.

10 dicembre 2007

Come ampiamente preannunciato, la guerra civile tra le fazioni di eroi Marvel guidate da Iron man e Capitan America, e la sconfitta di quest’ultimo conclusa con il suo assassinio “kennediano”, continuano a lasciare ampi strascichi nelle storie che arrivano e che arriveranno.

La miniserie Fallen son, in Italia Morte di un eroe, descrive le fasi dell’elaborazione del lutto per la morte di Cap incarnandole in vicende di altrettanti eroi: nel primo albo, il Rifiuto vissuto da Wolverine, e la Rabbia dei due gruppi distinti che si dividono il nome di Vendicatori. Le prime pagine sono in visione su Civilwar.it .

Gli effetti collaterali non finiscono certo qui: ricordate chi ha raccolto la maschera di Cap al momento del suo arresto? Che cosa combinerà Frank Castle aka il Punitore?

Ma soprattutto, cosa succede a quegli eroi mandati in missione altrove, che adesso stanno ritornando negli USA del dopo Civil war, dove gli eroi registrati stanno attuando l’Iniziativa del nuovo direttore dello SHIELD Tony Stark (ossia, la creazione di un gruppo organizzato di supereroi registrati per ogni Stato degli USA)  e invece gli eroi clandestini, orfani di Cap, continuano ad agire nel gruppo dei Nuovi Vendicatori?

(altro…)